Chiapas il cuore del Messico

Chiapas il cuore del Messico

Quando vedrete le donne tzozil, le bancarelle della frutta e bambini che scalzi e felici  rincorrono polli e conigli, saprete di essere nel cuore del Messico, il Chiapas.

Quando il taxista ha cambiato i nostri piani

E’ il secondo giorno in Messico, il sole splende, fa caldo e partiamo per la prima parte del viaggio. Con un volo di 1 ora da Cancun  arriviamo a Tuxtla Gutièrrez dove pensiamo di passare la notte.

Il bello dei viaggi con lo zaino in spalla è proprio questo, la libertà di cambiare itinerario e scoprire che l’imprevisto può condurti in posti meravigliosi.

Prendiamo un taxi e su indicazione del simpatico autista invertiamo rotta, saltando la notte a Tuxtla Guttierrez e raggiungiendo Chiapa del Corzo.

Perchè fermarsi a Chiapa del Corzo

Chiapa del Corzo è un’antica città coloniale del Chiapas, lontana anni luce dalla contaminazione americana di Cancun, inoltre è un perfetto appoggio per visitare il Canyon del Sumidero.

Appena arrivati troviamo una piccola pensione, Hotel Santiago, anche qui prezzi inferiori a 20€ per camera matrimoniale. Un posto molto carino e pulito dove scopriamo di essere gli unici ospiti.

Per il mangiare non posso farvi alcuna raccomandazione, perchè noi ci siamo fetti conquistare dal fascino dello street food. Più street di così proprio non si può. 🙈 Ci siamo fermati ad un piccolo Chiosco con la scritta “Hamburgher 1 pesos”. Qualche tavolo in mezzo alla strada, una birra Sol e un panino farcito con una pietanza più simile ad una soletta di scarpa che al macinato di carne. Era tardi, eravamo affamati e con un prezzo così basso non si poteva pretendere nulla di più, certo è che ci siamo fatti delle grandi risate. 

Anche con una visita veloce sarà possibile vedere le chicche di questo paesino:

  • La Pila una grande fontana in stile coloniale al centro della piazza;
  • Templo de Santo Domingo de Gudzman e il convento adiacente, è possibile salire in cima al campanile e godersi la vista della città.
  • La via del Commercio dove potete passeggiare sotto i portici curiosando per i negozi.

Canyon del Sumidero

Terzo giorno alla scoperta del Canyon Sumidero, con circa 15€ abbiamo prenotato la nostra escursione in barca, nella cifra abbiamo scoperto essere compreso oltre alla guida e al salvagente un bel mal di gola, quindi vi consiglio di portare sempre dietro una sciarpa o una giacca a vento.

In circa 2 ore con una lancia a motore è possibile navigare una parte del fiume Grijalva. Lo spettacolo che vi troverete di fronte vi lascerà senza fiato. Quando le pareti di roccia a strapiombo vi circonderanno vi sentirete veramente piccoli piccoli. Alzando lo sguardo non vedrete che le ripide scoscese del Canyon e l’azzurro del cielo. Con un po’ di fortuna potreste avvistare diversi animali che vivono in questo luogo come iguane, scimmie e coccodrilli. Mi raccomando, occhio alle mani. 🙂

Questo luogo già affascinante è reso ancora più misterioso dalla leggenda che popola queste acque. 

Iniziò così la conquista sanguinosa del Chiapas, culminata con un evento raccapricciante: migliaia di indios che non vollero lasciarsi assoggettare dai nuovi dominatori, si ritrovarono di spalle alle alture del Cañón del Sumidero, sulle rocce più alte, e decisero di immolarsi per non rinunciare alla libertà. Uomini, donne e bambini precipitarono nell’abisso…

Per leggere tutto l’articolo cliccare qui

 

Il mio viaggio non è finito qui, seguimi su Instagram per scoprire quale sarà il prossimo post. 

 

 

Vivo a Viareggio, respiro aria di mare e amo la mia Toscana. Cucino per le persone a cui voglio bene e scappo in viaggio ogni volta che posso. Amo i cani e le persone sorridenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top